News

L'Angelo Cristofaro vola in vetta

POTENZA- In una giornata ricca di emozioni e di colpi di scena, il terzo turno consegna la leadership dell’Eccellenza all’Angelo Cristofaro, che guida in solitudine la classifica dell’Eccellenza. Gli altobradanici, sotto di due reti, hanno ribaltato il punteggio a Muro Lucano che gli ha consentito di fare l’en plein e quindi conservare il primato, ma allo stesso tempo devono “ringraziare” il Picerno, che ha rimontato in casa l’ex capolista Villa D’Agri. Angelo Cristofaro e Az Picerno, anche se distanziate di un paio di punti, si sistemano proprio lì, dove i pronostici della vigilia le volevano. Pomarico e Real Metapontino, bloccate sui campi di Viggiano e Filiano, rallentano la corsa, mentre grazie alla vittoria, anche questa in rimonta, conquistata contro il Lavello, il Pisticcimarconia aggancia in classifica il Villa D’Agri a quota sei. Il turno è stato molto positivo per il Moliterno e per la Vultur, che hanno conquistato la prima vittoria stagionale. Appuntamento ad altra data invece per Latronico, Viggiano, Soccer e Tursi Rotondella. Resta invece al palo la Murese, sconfitta ancora una volta sul campo amico. Leggendo quindi i risultati dell’ultima giornata andata in scena domenica scorsa, non si può che confermare, come grosso modo si presupponeva, che ci sono tutti i presupposti per assistere ad un torneo tanto appassionante quanto avvincente. Prova di ciò viene dai due incontri di cartello. Al “Curcio” la squadra di mister De Pascale ci prova sin dalle prime battute, il copione resta quello delle ultime gare, tante azioni, ma poca concretezza. Il Villa D’Agri, alla prima vera azione gela il “Curcio” con Savone. La reazione si concretizza prima del riposo, grazie a Bacio Terracino. Esposito è scatenato e anche nella ripresa si mette in evidenza. De Pascale tira fuori Scavone e manda in campo Serritella. L’attaccante ricambia la fiducia del tecnico realizzando nel giro di 5’ due gol. La gara sembra archiviata, ma il valdagrino Salvia, con un eurogol, riapre la contesa. Contesa che però termina con la vittoria del Picerno che si rilancia in classifica. Non sono mancate le emozioni neanche a Muro Lucano, dove la Murese si è fatta però rimontare nella ripresa da un Angelo Cristofaro che ha mostrato carattere. I fratelli Nano, prima Vincenzo e poi Alfonso, fanno sognare i supporters bianco rossi. Sul due a zero i giochi sembrano più che fatti, ma così non è, perché gli ospiti nella ripresa nello stretto giro di pochi minuti rimettono tutto in discussione. C. Albanese accorcia le distanze che con una sfortunata autorete di Gaudioso si azzerano. I ragazzi di Ragone accusano il colpo, ma hanno anche la forza di reagire, ma l’ex Scaldaferri ci mette del suo per negare il nuovo vantaggio. Le due squadre cercano la via del gol fino alla fine, cosa che riesce agli ospiti che grazie ad Albanese trovano il gol che vale tre punti. La Murese può sicuramente recriminare per le occasioni sciupate, ma anche perché la “buona sorte” gli ha voltato le spalle. Lo zero in classifica resta, ma resta anche il fatto che questa squadra può giocarsela alla pari con chiunque, bisogna solo avere pazienza e non mollare. Grazie ad una doppietta di Anelli, ma anche in questo caso sembra leggere sempre lo stesso copione, la squadra di mister D’Ascanio ha portato a casa la vittoria. Questa volta ha pagato dazio il Lavello, che era passato in vantaggio con Rescigno, gli jonici hanno mostrato grinta e carattere visto che i piani si erano complicati un po’ con l’espulsione di un giocatore. Vitalba e Real Metapontino, hanno dato vita ad una bella gara dove alla fine è mancato solo il gol, perché le due squadre hanno provato a superarsi. Domenica è arrivato il primo successo per la Vultur targata D’Urso. Ha vinto la squadra di casa, ma il Real Tolve non ha affatto sfigurato. Ironia della sorte, è stato Di Tolve a portare in vantaggio i bianco neri, mentre il gol del successo porta la firma di Brindisi, nel frattempo la squadra di Bardi aveva trovato il pari con Vassalli.  Sfuma, nei minuti di recupero, il primo successo stagionale per il Tursi. A far saltare i piani dei tursitani, che però sette giorni fa avevano evitato la sconfitta proprio nell’extra time, il lagonegrese Sassone. Masticano amaro i ragazzi di Pitrelli soprattutto per le occasioni sprecate, soddisfatto a metà mister Oliva, che ha però messo in cassaforte il secondo pareggio consecutivo. Stesso risultato per Viggiano e Pomarico, ma in questo caso sono i locali a recriminare e non solo per il rigore fallito da Sambataro. Iniezione di fiducia invece per il Moliterno, che con il più classico dei risultati ha liquidato il Latronico. Domenica sono state realizzate 22 reti, ed è anche il miglior risultato di questo avvio di stagione, il bottino stagionale sale a quota 56, che non è proprio un buon bottino visto che nelle ultime due stagioni i golo realizzati erano 77. Sono tre al momento i cannonieri della stagione, Anelli, C. Albanese e Vassalli guidano la classifica con tre gol a testa, ma c’è da dire che il dauno è l’unico andato sempre a segno fino ad oggi, mentre per gli altri due è arrivata la prima doppietta stagionale. L’altra doppietta della terza giornata è griffata Serritella.

Scritta da Acro

La firma del calcio dilettantistico lucano on-line dal 24 ottobre del 2004


News Precedente
News Successiva

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato. I campi con * sono obbligatori