News

Colpo dell'Angelo Cristofaro a Policoro

POTENZA- Con un Serritella al “Bacio”, il Picerno di mister De Pascale si sbarazza del Real Tolve e prosegue la corsa in vetta insieme all’Angelo Cristofaro, che ha espugnato il campo del Real Metapontino al termine di una gara molto equilibrata e soprattutto combattuta. Le due battistrada con queste due preziose vittorie allungano il passo sulle immediate inseguitrici in virtù dei risultati conseguiti da Villa D’Agri e Pomarico. I ragazzi di mister Arleo hanno rallentato la corsa impattando sul campo della Soccer, mentre i materani sono usciti indenni dalla difficile trasferta di Moliterno. Dall’altra parte della classifica è oramai notte fonda per la Murese, che per mano del Latronico ha subito la quinta sconfitta consecutiva, è arrivata la seconda di fila invece per il Tursi, sconfitto a Viggiano, che a sua volta ha invece conquistato la prima vittoria stagionale. In crisi di risultati c’è anche il Lavello, uscito battuto dal Corona di Rionero per mano di una Vultur che sta uscendo fuori alla distanza. La squadra di mister D’Urso, al quarto risultato utile consecutivo. A piccoli passi avanza anche il Vitalba di La Capra, che ha infilato il terzo pareggio consecutivo. E’ forse troppo presto per dichiararlo senza aver paura di essere smentiti, ma Picerno e Angelo Cristofaro sembrano le squadre più quadrate in questo momento, mentre le altre, comandate dal Villa D’Agri, potranno dare fastidio e dire la propria fino alla fine. Per quanto riguarda invece la zona retrocessione, le squadre che occupano la parte bassa della classifica sembrano essere già le maggiori indiziate, ma la classifica è ancora troppo corta per poter identificare le squadre che lotteranno per evitare la retrocessione in Promozione, fa specie vedere la Murese ancora ferma a zero, ma siamo certi che i ragazzi di Ragone riusciranno a tirarsi fuori dalla mischia. Al “Curcio” non si passava lo scorso anno e non si passa neanche quest’anno, difatti la compagine di mister De Pascale ha inanellato la terza vittoria in altrettante sortite davanti al pubblico di casa. Quella di domenica è stata senza ombra di dubbio una “partita perfetta” e con un Serritella così in splendida forma, nessun traguardo è precluso. L’attaccante riciglianese nel giro di pochi minuti ha steso il Real Tolve realizzando una tripletta che ha mandato in estasi i tifosi. La “pratica” Tolve va in archivio definitivamente pochi minuti dopo il quarto gol firmato da Bacio Terracino. La reazione del Tolve è tardiva, difatti il primo vero acuto arriva solo un minuto prima del riposo. Nella ripresa i ragazzi di Bardi sembrano più propositivi, ma il Picerno controlla senza grossi affanni. Allo scadere arriva la rete della bandiera con Pietrafesa. Più sofferta è stata invece la vittoria conquistata dall’Angelo Cristofaro a Policoro, dove il Real Metapontino recrimina ancora per qualche decisione non presa nel modo giusto. La gara, giocata su un campo pesante, sin dalle prime battute è stata combattuta. L’equilibrio si spezza alla mezz’ora dopo la realizzazione da parte dello specialista Albanese di un rigore contestatissimo. Le due squadre non lesinano energie e solo nella seconda parte della ripresa Margiotta, al primo gol stagionale, trova il pari. La gioia però dura poco perché Nardozza sigla il nuovo vantaggio degli altobradanici. I locali ci provano, ma la difesa ospite resiste e porta a casa una preziosa vittoria. Rallenta la corsa alla vetta il Villa D’Agri sul campo della Soccer Lagonegro. I ragazzi di Arleo, dopo il vantaggio siglato da Grieco, non riescono a chiudere la gara ed alla fine subiscono il gol che per i locali vale una bella boccata di ossigeno. Locali che dopo la batosta di Tolve hanno avuto una buona reazione visto che il pari è arrivato con la squadra in inferiorità numerica. E’ terminata a reti bianche la sfida del Venezia tra il Moliterno e il Pomarico. Una sfida che però lascia l’amaro in bocca ai ragazzi di mister Masullo che non hanno saputo sfruttare l’uomo in più per quasi tutta la ripresa, il Pomarico dal canto suo, che è l’altra imbattuta della categoria, si è confermata squadra tosta e che può mettere in difficoltà chiunque, anche se il tecnico pensa soprattutto a mettere fieno in cascina per tenere a debita distanza la zona retrocessione. Stesso risultato per il Pisticcimarconia in quel di Filiano, con il Vitalba che ha così forse concluso il ciclo terribile. Gara comunque godibile visto che le due squadre hanno fatto di tutto per superarsi. E’ invece una Vultur da applausi quella di mister D’Urso, che grazie al classico risultato all’inglese, ha regolato un Lavello tanto valido quanto ancora troppo acerbo per affrontare questa categoria. Al Corona, nonostante la pioggia, si è visto un pubblico che anche categorie superiori potrebbero invidiare. Questa è sicuramente una delle componenti che porterà in alto la squadra bianco nera. Per quanto riguarda invece i dauni, c’è ancora il tempo per rimettersi in carreggiata.  In zona salvezza arrivano tre punti pesanti per il Viggiano, che grazie al gol arrivato in pieno recupero, permette alla compagine valdagrina di fare un bel balzo in avanti in classifica e scavalcare Lavello e Soccer. Un successo, da quel che raccontano le cronache, meritato e che da fiducia ai ragazzi di Vullo. Ancora una volta a Muro Lucano il copione, impietoso, è stato quello visto nelle altre gare. I ragazzi di Ragone ancora una volta non hanno saputo gestire il vantaggio subendo l’ennesima sconfitta. Non è bastato quindi giocare meglio per un’ora per muovere la classifica. Il Latronico invece torna a casa con tre punti pesanti che valgono anche la prima vittoria stagionale. Saranno stati i campi resi pesanti dalla pioggia, ma in termini di gol c’è stato un netto calo rispetto alla scorsa giornata, difatti di gol ne sono stati realizzati solo 17 per un totale stagionale che sale a quota 99. Il miglior pacchetto offensivo è quello del Picerno, che vanta 14 reti all’attivo. E’ durata 390’ l’imbattibilità della difesa del Real Metapontino, che resta, insieme a quella del Pomarico, quella meno battuta (2). Prima giornata di digiuno per il tolvese Vassalli, che è stato agganciato in vetta la classifica dei cannonieri dal bomber del Picerno Serritella. I due viaggiano con 5 reti all’attivo davanti a Anelli e Albanese che inseguono ad una sola lunghezza. Il giocatore dell’Angelo Cristofaro ha però realizzato ben tre calci i rigore.

Scritta da Acro

La firma del calcio dilettantistico lucano on-line dal 24 ottobre del 2004


News Precedente
News Successiva

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato. I campi con * sono obbligatori