News

Al Rotonda il match clou di giornata, Satriano KO

POTENZA- Il calcio è bello perché è non è una scienza esatta, è imprevedibile e non ci sono leggi che possono stabilire “d’ufficio” le gerarchie. Forse è anche difficile da capire, ma sta di fatto che quando c’è la passione e l’umiltà si possono fare grandi cose. Questo potrebbe essere un po’ il sunto della terza giornata del torneo cadetto regionale che non è stata per nulla avara di emozioni. Le più forti arrivano dal big match di Rotonda, dove la “corazzata” Satriano ha conosciuto la prima sconfitta stagionale, ma anche da Ripacandida, dove la “matricola” Candidamelfi aggiudicandosi il derby con la Fst Ronero ha conquistato, alla pari dei “lupi del Pollino”, la terza vittoria consecutiva. Questi successi lanciano in vetta alla classifica le due squadre, che non erano del tutto accreditate alla vigilia del campionato. Nella scia delle due battistrada restano lo Sporting Pignola, vittorioso a Salandra, e il Bella, che ha espugnato il campo del Rotunda Maris. Grazie alla rocambolesca vittoria conquistata a Ruoti, sale il classifica il Real Senise, che ha così agganciato in classifica il Satriano e il Miglionico, con quest’ultima sconfitta a Tursi, che a sua volta ha conquistato la prima vittoria stagionale. Prima vittoria stagionale anche per il Ferrandina, passato di misura a Rapolla, che resta relegato in fondo alla classifica anche se in compagnia del Ruoti e del Salandra. Dopo l’unico nulla di fatto della giornata, hanno mosso la classifica Brienza e Sporting Matera. La novità della giornata è quindi rappresentata dal Rotonda, che ha come obiettivo quello di raggiungere la salvezza il prima possibile: “Sarebbe bello avere la salvezza in tasca prima di Natale –ci ha detto Luca Cantisani, bomber del Rotonda- per poi ambire a traguardi diversi. Puntiamo a stazionare nel lato sinistro della graduatoria. Questo è un bel gruppo e va dato merito al presidente Mario Grande, che sta curando tutto grazie alla grande disponibilità dei dirigenti che si è contorniato. C’è organizzazione e tanta armonia, e sono queste armi che possono essere determinanti nel corso di un torneo”. Cantisani guida la classifica dei cannonieri con tre reti all’attivo e sicuramente un pensierino al titolo di capocannoniere lo avrà fatto: “Mi piacerebbe ritoccare il primato di due anni fa –conclude- quando realizzai 20 gol, ma in primis penso alla squadra che, come detto, è un mix di under e over, molto compatto”. Cantisani si è anche aggiudicato lo “scontro” tra bomber con il satrianese Barra, che il gol lo ha solo sfiorato, l’attaccante rotondese lo ha invece realizzato. Il Satriano, ad onor del vero, nella ripresa ha cercato di raddrizzare la gara, ma esponendosi troppo al contropiede dei locali, che è stato devastante. L’undici di Telesca si potrà rifare domenica con il Ferrandina, mentre per il Rotonda c’è la classica prova del nove da superare, Senise non sembra essere un campo facile. Con un successo rotondo avanza anche il Candidamelfi di mister Bisceglia che grazie alla prima rete di Beneduce ha dato il via alla terza vittoria consecutiva. Pratica archiviata già dopo 45’, la rete della bandiera degli ospiti è arrivata troppo tardi. Con un gol per tempo, il Pignola passa a Salandra e si tiene botta così come il Bella che trova il gol della vittoria in “zona Cesarini”. A far gioire la compagine bellese una punizione del neo entrato A. Troiano, che beffa i locali. A Rotondella, nonostante la sconfitta, c’è stato un grande gesto di sportività degli jonici, che hanno applaudito gli ospiti e regalandogli un terzo tempo da “amarcord”. Domenica positiva per lo Jonio Sport Tursi, che grazie alle reti di La Neve e Galati, è riuscito a battere una squadra più esperta come il Miglionico. La squadra di mister D’Angelo è riuscita a riaprire il match solo nei minuti finale. In chiave salvezza la sfida tra il Rapolla e il Ferrandina è andata agli aragonesi, premiati dal gol di Galgano. Un successo che soddisfa molto mister Stigliano e che è una vera e propria iniezione di fiducia. Nessuna rete tra il Brienza e lo Sporting Matera, mentre sfuma ancora una volta il successo per il Ruoti. La squadra di casa, sempre avanti ai sinnici, si è fatta sempre rimontare e senza trovare il guizzo per chiudere definitivamente i conti. Alla fine la squadra di mister Marino ha addirittura trovato il gol della vittoria grazie a Castelluccio. Domenica sono state realizzate 20 e da altrettanti giocatori, il bottino stagionale sale a quota 57.


News Precedente
News Successiva

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato. I campi con * sono obbligatori