News

Lo Sporting Pignola va in fuga

POTENZA- Quella appena andata in archivio è stata una giornata molto favorevole alla capolista Sporting Pignola (29), che al 90’ si ho ritrovata con un punto in più sulle immediate inseguitrici. Alle sue spalle c’è stata una sorta di rivoluzione, dettata soprattutto dall’esito dei due big match che l’undicesima giornata proponeva. Dopo nove risultati utili consecutivi (7 vittorie e 2 pareggi) lo Sporting Matera (23) è caduta sul campo del Satriano (24). Una caduta “fragorosa” e beffarda, visto che la squadra di mister Telesca, oltre all’en plein casalingo (5 vittorie su 5), ha anche scavalcato in classifica i bianco azzurri. A segno per i satrianesi due giocatori molto rappresentativi come Mastroberti e Santopietro. L’altra gara di cartello, che si è giocata a Miglionico (19) e i bianco verdi, nonostante una buona prova, non sono riusciti a invertire la tendenza “per colpa” del Real Senise (25), che grazie ad una rete di Vitale a pochi minuti dalla fine, ha messo in fila la vittoria numero 4 che vale il secondo posto in classifica. Posto che però i ragazzi di mister Marino condividono con il Candidamelfi (25), che di misura ha superato il Salandra (11). Dopo il botta e risposta Moccia-Castellano, è stato Lomio a decretare la vittoria dell’undici di mister Bisceglia. La classifica resta corta e quindi anche il Bella (22), seppur fuori dalla zona play off, con la vittoria conquistata sul campo della Fst Rionero (7) è ancora in corsa. Tursi (18) e Brienza (15), che si sono affrontate (Modarelli e Galati da una parte e Salbini dall’alta), spezzano la classifica in due e dall’altra parte le note restano dolenti per il Ferrandina (3), sempre ultimo ed ancora sconfitto. Agli aragonesi non è bastata una buona prestazione per tornare a muovere la classifica dopo otto sconfitte consecutive, ma bisogna pur dire che di fronte c’era la capolista. La società è fiduciosa e non ha tutti i torti visto che le distanze dalle dirette concorrenti non sono elevate. Dopo sei sconfitte consecutive ha mosso la classifica il Rotunda Maris (4) che a Rotonda (11) ha addirittura sforato il colpaccio. La squadra di mister Rinaldi si è fatta rimontare due gol dai “Lupi del Pollino”, un pari che forse alla fine non accontenta nessuna delle due anche se entrambe muovono la classifica. Ha mosso la classifica anche il Rapolla (5), anche se la compagine vulturina può recriminare per essersi lasciato sfuggire una bella vittoria proprio quando stavano iniziando a scorrere i titoli di coda. Un punto però positivo per il Ruoti (9), che sembra rigenerato.  A regalare l’undicesimo risultato utile alla capolista è stato Melella, mentre a Rionero il i protagonisti della giornata sono stati due. Il bellese Di Senso ha realizzato una doppietta, e quindi spianto la strada verso la vittoria, l’estremo difensore Muro invece si è distinto neutralizzando ben due rigori, che potevano valere un punto per i vulturini. Rispetto allo scorso anno si segna di più, con le 20 reti il bottino stagionale è salito a quota 251 (di cui dieci autoreti) rispetto alle 235. La macchina da gol di questo torneo è il Satriano che ha realizzato 34 gol (comprese due autoreti) mandando in gol otto giocatori. Due di questi, Barra (con 10) e Mastroberti (con 8), guidano anche la classifica dei cannonieri. Alle loro spalle il bellese G. Remollino ha agganciato a quota 7 il “pignolese” Anthoi. Fiorino (6) si è fatto raggiungere da Galati, Melella e Paterna, con il ruotese a segno per la quarta domenica di fila. Sono dei due Sporting le difese meno batture della categoria, Pignola e Matera hanno subito solo sei reti. Le maglie nere vanno al Ferrandina, peggior attacco (4) e Rapolla (28) peggior difesa.


News Precedente
News Successiva

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato. I campi con * sono obbligatori