News

Serritella decide la sfida di Picerno

POTENZA- A tre giornate dalla fine del girone di andata, il leitmotiv del massimo torneo regionale resta quello delle ultime, il Picerno corre e le altre che inseguono. Ma dopo i risultati della dodicesima giornata, nel duello a distanza con la capolista, è cambiata la protagonista, che attualmente è la Vultur. Vultur che domenica scorsa, battendo l’Angelo Cristofaro, è rimasta da sola nella scia della compagine di mister De Pascale, che grazie ad una rete di Serritella, ha avuto la meglio sul Real Metapontino. Queste due gare hanno caratterizzato la domenica appena trascorsa per quanto riguarda le vicende d’alta classifica, ma la giornata è stata molto interessante anche per quanto concerne la zona retrocessione. Le sconfitte rimediate dal Vitalba, dal Latronico, dal Lavello e dalla Soccer, hanno di fatto spezzato nettamente la classifica in due. Da una parte quindi ci sono otto squadre che lottano per la Serie D o un posto nei play off, dall’altra invece ci sono le altre otto che lottano per evitare la retrocessione e i play out. Un piccolo sospiro lo hanno tirato Viggiano e Moliterno, dividendosi equamente la posta in palio, ma anche loro restano impelagate nella parte bassa. Al “Curcio” l’aria che si respirava era quella del classico big match. Picerno e Real Metapontino, messa da parte la gara di Coppa Italia di qualche giorno fa, si sono affrontate a viso aperto e hanno dato vita ad una gara molto interessante e densa di contenuti tecnici. Alla fine il gol di Serritella ha fatto pendere l’ago della bilancia dalla parte della capolista, ma la compagine di mister Finamore non ha affatto demeritato. Il Picerno scappa mentre gli jonici scivolano a meno sei dalla vetta in compagnia dell’Angelo Cristofaro, che con lo stesso risultato è stato sconfitto al “Corona” di Rionero dove oltre mille spettatori hanno incitato i propri beniamini. La squadra di mister D’Urso, come raccontano le cronache, non ha sbagliato nulla giocando così una gara perfetta decisa dalla rete dell’under Vaccaro ad inizio ripresa. Gli ex bianconeri poco hanno potuto, perché anche la difesa locale ha fatto buona guardia. Gli “scivoloni” del Real Metapontino e dell’Angelo Cristofaro, hanno favorito il Villa D’Agri, che grazie ad una doppietta di Francesco Grieco si sono imposti sul Vitalba. Nonostante l’emergenza, diversi i giocatori valligiani out, mister Arleo è riuscito a mettere in campo una squadra di carattere, che ha saputo fronteggiare un buon Vitalba, che recrimina per l’infortunio capitato al portiere Romaniello, che ha forse fatto cambiare a mister La Capra l’assetto della squadra. Continua il momento positivo per il Pomarico, che grazie ad una rete di Youmbi ha espugnato il “Pisicchio”. Risultato importante per i ragazzi di Glionna, che infliggono ai dauni una pesante sconfitta, anche se nulla è compromesso. Sui titoli di coda è invece arrivata la vittoria per il Pisticcimarconia a danno di un Latronico ostico. Gli jonici restano con la zona play off a portata di mano così come il Real Tolve, che al “San Rocco” ne rifilano cinque al fanalino di coda Tursi con quattro in fotocopia. La Ragione e Cocina, sempre sugli sviluppi di corner, realizzano una doppietta a testa, mentre è di Vassalli il gol che manda in archivio una gara senza storie. La giornata era importante anche per la Val D’Agri, visto che si giocava il terzo derby della stagione. Hanno incrociato “le armi” al “Coviello” il Viggiano e il Moliterno, ha prevalso l’orgoglio dei ragazzi di Vullo, che in piena “Zona Cesarini” sono riusciti ad evitare la sconfitta grazie a Persia. Resta sicuramente l’amaro in bocca ai ragazzi di Masullo, che dopo il gol di Mazzeo non sono riusciti a chiudere la gara subendo poi così la beffa quando il segno 2 sembrava già scritto. Il colpo grosso della giornata lo ha invece messo a segno la Murese, che ha espugnato il campo della Soccer. La strada verso il successo per i ragazzi di mister Ragone si è spianata grazie a due rigori realizzati dallo specialista Dutra. Polemiche a fine gara dei locali per la conduzione arbitrale. La dodicesima è stata molto interessante dal punto di vista dei risultati, ma poco significativa dal punto di vista delle marcature, solo 16 i gol realizzati (244 il bottino stagionale). Dopo sette domeniche è rimasto all’asciutto il vulturino Brindisi (10 reti), ma la sua leadership non è stata messa a rischio visto che anche Anelli (9) è rimasto a secco, il bomber jonico è stato però agganciato in classifica da Dutra. Da segnalare che sono state messe a segno quattro doppiette. Si è fermata a quota 583’ l’imbattibilità della difesa del Real Metapontino, che resta però la migliore della categoria, il terzo gol gli jonici lo hanno subito a Picerno, che vanta sempre il miglior attacco (33). Restando in tema di numeri, dodici sono i turni positivi per il Picerno, che non ha subito nessuna sconfitta, sei sono invece le vittorie consecutive conseguite dalla Vultur, nessuna ha fatto meglio fino ad oggi. Sono invece nove le sconfitte consecutive subite dal Tursi, che vanta solo due pareggi.


News Precedente
News Successiva

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato. I campi con * sono obbligatori