News

Giornata all'insegna del sano equilibrio

POTENZA- La domenica appena andata in archivio è stata una giornata abbastanza interlocutoria per quel che riguarda la zona alta della classifica, meno invece per la zona retrocessione dove è tornato in corsa per i play out anche il Tursi, che ha conquistato la prima vittoria della stagione. Le gerarchie del torneo non sono mutate e la classifica non ha subito nessun cambiamento particolare, anche se l’Angelo Cristofaro si è insediato al terzo posto in solitudine. Il Picerno, zero a zero a Muro Lucano, mantiene intatto il vantaggio sulla Vultur, che è tornata a casa da Policoro con lo stesso risultato. La compagine di mister De Pascale non è riuscita a violare il “Rigamonti”, forse perché penalizzata dal terreno di gioco, ma Murese e Picerno, indipendentemente dalle posizioni di classifica, hanno onorato il derby del Marmo-Platano dando vita ad una gara interessante. Le occasioni per i rosso blu non sono mancate, ma alla fine per la capolista nulla da fare. Il cuore messo in campo dai ragazzi di Ragone, consente di dare un po’ di ossigeno alla propria classifica. A Policoro, dopo sei vittorie consecutive, frena la squadra di mister D’Urso. La gara contro il Real Metapontino rappresentava il big match della tredicesima, le due squadre, pur senza trovare il gol, hanno dato vita ad una gara combattuta ed equilibrata. Ne ha così approfittato l’Angelo Cristofaro, che è tornato al successo pieno dopo due sconfitte consecutive. Scoppiettante l’inizio con botta e risposta tra i locali e i pisticcesi. Nella ripresa determinante l’incisività dei bianco verdi, che passano con Albanese, il gol di Gerardi arriva quando la gara era oramai conclusa. Passa invece, quando stavano già scorrendo i titoli di coda, il Pomarico, che con una rete di Farsane ha battuto un buon Real Tolve. Grazie a questo successo la compagine pomaricana scavalca in classifica il Villa D’Agri, sconfitto a Tursi, e rosicchia punti alle altre dirette concorrenti per un posto nei play off. Amarezza invece in casa Real, ma anche per i giallo rossi il traguardo dei play off resta ampiamente a portata di mano. Come anticipato prima, sconfitta inattesa per il Villa D’Agri a Tursi. La squadra di Arleo è stata abbastanza sfortunata, difatti sono state diverse le azioni da gol fallite. A far gioire i tursitani, che riaprono così la questione salvezza, Digno. L’attaccante è l’unico giocatore andato a segno fino ad oggi per il Tursi. Continuano a viaggiare a braccetto Vitalba e Moliterno. La squadra di mister La Capra ha avuto la meglio sul Viggiano grazie ad una rete di D’Amico. La compagine viggianese ha colpito una traversa, a quella di casa invece è stata annullata una rete. In chiave salvezza, per i locali, è una vittoria molto importante come lo è quella del Moliterno. Al “Venezia” però la squadra di Masullo, uno dei tanti ex, è riuscita ad avere la meglio sulla Soccer solo nella ripresa. La lunga attesa, quasi due mesi senza vittorie, arriva così nella “giornata particolare” per via del fatto che tanti giocatori del Moliterno lo scorso anno indossavano la casacca della Soccer. Soccer che resta impelagata nella lotta per evitare la retrocessione. E sempre in chiave salvezza, pari e patta tra Latronico e Lavello. Rammarico in casa termale per aver perso una ghiotta occasione per rilanciarsi in classifica, trema ancora la traversa colpita da Marsico nei minuti finali. Buon punto invece per i dauni. Giornata fredda dal punto di vista delle marcature, con le 13 reti realizzate è stato stabilito il nuovo record minimo che era conseguito all’ottava. Sale a quota 257 il bottino stagionale. La maglia nera per la peggior difesa passa alla Soccer (37 le reti subite), vanta sempre il Real Metapontino la difesa meno perforata della categoria (3), mentre il Picerno ha sempre il miglior attacco (33) che si contrappone a quello del Tursi, andato a segno solo 4 volte e sempre con lo stesso giocatore. Brindisi conserva il primato dei bomber, ma a quota 10 ora c’è anche Anelli. Tolto lo “zero” alla colonna vittorie da parte del Tursi, resta quello del Picerno alla voce sconfitte, la squadra di De Pascale è imbattuta, ma rispetto allo scorso anno ha un punto in meno. Viaggia malissimo il Viggiano, che ha ben 24 punti in meno così come la Soccer (-18), la Murese (-17), il Moliterno (-6) e il Real Tolve (-1). Passo decisamente migliore per la Vultur, che ha conquistato 18 punti in più, e il Villa D’Agri (16). Bene anche il Pisticci (13), l’Angelo Cristofaro (9), il Pomarico (6) e il Vitalba (4).


News Precedente
News Successiva

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato. I campi con * sono obbligatori