News

Una domenica "Real" per Metapontino e Senise

Chi avrebbe scommesso, ad inizio stagione, che a questo punto il Real Metapontino era in pole position per vincere il campionato di Eccellenza? Sicuramente nessuno! Oggi però la classifica dice che la squadra jonica è davanti a tutti ed ha buone possibilità di conquistare la Serie D. E’ altrettanto vero che le “antagoniste” hanno rallentato non di poco la corsa. Basti pensare che nel solo girone di ritorno il Real Metapontino ha collezionato 29 dei 33 punti in palio e che al secondo posto ci sarebbe il Moliterno distaccato di sei punti. Il primato del Real metapontino (57) è arrivato non solo con la vittoria conquistata a Viggiano contro il Grumentum (44) dell’ex Alessandrì con un perentorio 3 a 0, ma anche dalla seconda sconfitta consecutiva subita dalla Soccer Lagonegro (56), questa volta subita sul proprio campo, che sembrava essere inespugnabile, per mano di un Real Senise (51) che voleva a tutti i costi riscattare le due sconfitte consecutive che aveva subito. La lotta per la vittoria finale resta aperta e con molta probabilità tutto dipenderà dallo scontro diretto in programma tra una quindicina di giorni (2 aprile), anche se prima bisognerà affrontare degli impegni ostici. Domenica prossima difatti la Soccer sarà ospite del Grumentum, mentre la neo capolista ospiterà l’ostico Lavello. Grazie alla sconfitta subita dal Grumentum, che scenda al quinto posto, l’Angelo Cristofaro (45), battendo con un punteggio senza precedenti in questa stagione il Brienza (12), è tornato in lizza per un posto nei play off. I valdagrini a questo punto sono fuori e tutto dipenderà da come si evolveranno le cose ai primi due posti, perché al momento le distanze non consentono alla quinta di prendere parte alla fase post campionato. Ai play off hanno sicuramente dato l’addio sia il Moliterno (41) che l’Alto Bradano (39) dopo i pareggi conquistati domenica scorsa. Il Moliterno non è riuscito ad espugnare il campo del Vitalba (22), mentre l’Alto Bradano è uscito indenne dal “Pisicchio” di Lavello (38). In palio, per quanto riguarda la zona play out, ci sono ancora dodici punti, ed al momento può ritenersi salvo al 100% solo il Moliterno, per le altre ci sarà ancora da soffrire. Il Pomarico (9), sconfitto di misura dal Real Tolve (33), dopo la penalizzazione resta l’indiziata numero uno per la retrocessione diretta in Promozione, anche se le distanze dal Brienza sono rimaste intatte. Un bel balzo in avanti lo ha fatto lo Sporting Matera (27) dopo il due a zero conquistato a Corleto (18). Con questa vittoria, stando alla attuale classifica, la squadra penultima in classifica sarà condannata alla finale play out. Ha messo un altro mattoncino sulla permanenza la Murese (37) dopo la vittoria conquistata al “Rigamonti” contro il Latronico (33). Per quanto riguarda i numeri della giornata, nonostante le 14 reti di Oppido, e il 10 a 2 è il risultato più rotondo di questa stagione, il record stagionale delle marcature, stabilito alla prima di ritorno (30), è stato solo sfiorato, perché di reti ne sono state messe a segno 28. L’attacco dell’undici di mister Manniello diventa il migliore (58), mentre quello del Brienza resta il peggiore (19). I burgentini “vantano” anche la peggior difesa (64) che si contrappone a quella del Real Metapontino (14) che è quella che di reti ne ha subite di meno. Nella “sagra del gol” di Oppido, D’Amico ne è riuscite a segnare solo due di reti, e ciò gli ha permesso di salire a quota 18 ad un passo dal capo cannoniere Alessandrì (19) rimasto all’asciutto. Sono 57 le marcature multiple realizzate fino ad oggi e il poker messo a segno da Colella è il primo della stagione. Sette sono le triplette e 49 le doppiette, D’Amico è il leader avendone realizzate sei. La classifica dettagliata esprime ancora delle colonne a zero: nessun pareggio interno per la Soccer, nessuna sconfitta interna per l’Angelo Cristofaro e nessuna vittoria esterna per Corleto, Brienza e Pomarico. Il Moliterno ha invece collezionato l’undicesimo pareggio stagionale, nessuno ha fatto meglio, e lo ha conquistato sul campo del Vitalba che, in termini di pareggi, è la seconda squadra “in classifica”, difatti la formazione di mister La capra è a quota 10. L’uno ad uno resta il risultato più gettonato in caso di pareggio (33), Moliterno, Vitalba e Brienza sono le squadre che ne hanno collezionati sette, mentre il Corleto, in caso di parità, chiude sempre la gara per uno ad uno (6).

Scritta da Acro

La firma del calcio dilettantistico lucano on-line dal 24 ottobre del 2004


News Precedente
News Successiva

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato. I campi con * sono obbligatori