News

17a giornata: Cade la Soccer Lagonegro a Senise

Perché il calcio, con tutte le sue contraddizioni, è bello? Sicuramente perché regala gioie ed emozioni, ma anche perché, pur avendo delle regole scritte (quelle di gioco), non ci sono “regole” che possono “regolare” la classifica e che può vincere chiunque. Vince comunque chi osa o chi segna. E domenica, giorno in cui è calato il sipario sul girone di andata con le gare relative alla diciassettesima giornata, il turno non è stato per niente avaro di sorprese. Su tutte la prima sconfitta subita dalla capolista Soccer Lagonegro, caduta al “Rossi” di Senise. Una sconfitta, firmata Gioia, che non pregiudica il primato in classifica dei valnocini, ma che di fatto riapre un campionato che “apparentemente” sembrava già chiuso. E’ stato solo un incidente di percorso per la capolista che, in un campionato così lungo ed estenuante, ci può stare e senza dimenticare anche, come le cronache raccontano, della grande prova offerta dai ragazzi di Filardi. L’altra “sorpresa” della giornata arriva da Pisticci, campo in cui la Murese ha conquistato la seconda vittoria esterna battendo il Real Metapontino. Seconda vittoria stagionale esterna, ma anche seconda vittoria consecutiva per i ragazzi di mister Limongelli che, calcolatrice alla mano, ha fatto più punti fuori casa (8) che in casa (7). Seconda sconfitta consecutiva invece per gli jonici.
Il Rotonda si è fatto trovare pronto ed è riuscito ad accorciare le distanze. I “lupi del Pollino”, che sabato prossimo, giorno in cui si giocherà la prima di ritorno e l’ultima del 2017, osserveranno il canonico turno di riposo, hanno espugnato il campo del Latronico, che resta fanalino di coda anche se in compagnia.
A far compagnia ai termali c’è il Real Tolve, che al “Valerio” di Melfi ha subito la quinta sconfitta stagionale. Anche per i federiciani, che hanno regolato i tolvesi con un gol per tempo, la sconfitta della Soccer è stata salutare, visto che ora si trovano a meno sette dalla vetta.
Grazie alla rete dell’ex Serritella, il Grumentum di mister De Stefano ha battuto la Fides Scalera e consolidato il terzo posto in classifica al termine di una gara bella e combattuta e con il neo acquisto valligiano Tammone che si è fatto subito apprezzare.
In chiave salvezza, dove però sembra essere più che spacciato l’Alto Bradano (oggi in campo neanche un minuto), vittoria pesante per la Vultur targata Ciardiello, che con le reti di Clementi e Capezzuto, ha battuto il Moliterno.
Un punto a testa tra Vitalba e Sporting Pignola, ed è stata questa l’unica gara terminata in parità dell’ultima giornata di andata.
Con le “tre reti” che saranno assegnate al Lavello dalla Giustizia Sportiva, il bottino della giornata salirà a quota 20, mentre quello stagionale a quota 380. Nonostante gli attaccanti della Soccer Lagonegro non siano andati a segno (per la seconda volta in questa stagione), restano i migliori della categoria con 46 reti all’attivo. Solo sei invece il bottino, magro, per quelli dell’Alto Bradano, che sembra essere destinato a rimanere tale. Sono 46 invece le reti subite dal Latronico, la peggior difesa della categoria si contrappone a quella del Melfi, che è la meno battuta avendone subite solo 11.
Tolto lo zero alla casella sconfitte del Lagonegro, resta vivo quello dei pareggi del Lavello, difatti i dauni non hanno mai pareggiato una gara, mentre Vitalba e Sporting Pignola hanno collezionato il esto pareggio stagionale.
Nelle 136 gare disputate nel girone di andata sono state registrate 69 vittorie interne, con la Soccer Lagonegro che ne ha conquistate 7, 39 esterne e con il Rotonda che fuori casa è risultata la migliore (7), mentre 28 sono stati i pareggi.
Nulla da fare anche per l’ex Lancellotti, che a Senise è rimasto all’asciutto, ma il bomber ora in forza alla Soccer chiude il girone di andata davanti a tutti (19). Serritella, sempre a segno nelle ultime 12 gare, con la rete rifilata alla sua ex squadra, è salito a quota 16. Scavone (15) scivola al terzo posto.


News Precedente
News Successiva

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato. I campi con * sono obbligatori