Promozione, il commento

Latronico e Brienza, che colpi

Share this post

POTENZA- Con le gare di domenica, ha preso il via anche il campionato cadetto che quest’anno, per via dei numerosi ripescaggi effettuati dal CR di Basilicata, si presenta con tantissime novità. Le “matricole”, ben nove (di cui solo tre aventi diritto avendo vinto il campionato inferiore lo scorso anno) non hanno affatto sfigurato, anche se qualcuna, ad onor del vero, deve ancora assestarsi. E’ prematuro parlare di favorite, anche se qualche indicazione, sia dalla prima giornata che dalla prima fase della Coppa Italia, già c’è. Volendo però azzardare dei pronostici, anche se azzardo vero e proprio non lo è, in prima fascia ci sono, oltre alle due squadre retrocesse dall’Eccellenza (Tursi e Miglionico) anche lo Sporting Lauria, lo Sporting Palazzo, il Ruoti, il Latronico e il Lavello. Ma nel rispetto delle migliori tradizioni, non sono escluse sorprese, perché in diversi centri si sta lavorando abbastanza bene. Per avere un quadro migliore bisognerà aspettare ancora un po’, perché le ripescate non hanno avuto il tempo necessario per mettere a punto la squadra. Non ha sicuramente portato bene al satrianese Santarsiero il fatto che ha realizzato il primo gol della stagione, perché poi la squadra di mister Vuolo ha subito la battuta d’arresto da parte degli ospiti. La sconfitta, maturata con la doppietta di Vassalli, per i locali ha tutto il sapore della beffa, perché sulla prestazione il tecnico satrianese può rimproverare ben poco ai suoi giocatori. La giornata prevedeva anche un altro scontro tra matricole e al “Pisicchio” il Lavello si è imposto di misura sul Salandra, che nel finale di gara ha sfiorato il pari. La squadra di Tarricone sarà sicura protagonista della stagione, mentre quella di Chetti deve invece ancora affinare qualcosa. Ottimo esordio anche per il Brienza di mister Gerardi, che ha espugnato il difficile campo del Rotonda. Le due squadre hanno dato vita ad una bella gara, con gli ospiti però che hanno costretto sempre alla rincorsa i locali, alla fine la sfida è stata decisa dal gol di Santangelo. Lo Sporting Lauria, che sembra essere la squadra più accreditata alla vittoria finale, grazie alle doppiette di Melchionda e De Luca, ha avuto ragione di un volitivo S. Angelo che deve però ancora mettere a punto qualche meccanismo. Bisogna pur dire che alla squadra di Sabia, esordio peggiore non poteva capitare. Buon esordio per la giovane formazione di mister Stigliano, che con un gol per tempo di Grieco è riuscito ad aver ragione del Bella, che però era anche riuscito a ristabilire la parità. Con un gol per tempo, Nasca-Montemurro, il Miglionico si è imposto sul Foggiano Melfi, che pur non avendo sfigurato, ha accusato un po’ il colpo dopo il rocambolesco secondo gol.  Con una vittoria in trasferta, a Matera, il Latronico si è presentato con grandi ambizioni. Pratica di fatto già archiviata nella prima frazione di gioco grazie alle reti di P. Di Cecca e Bavaro. L’undici materano si è reso più intraprendente nella ripresa, e pur accorciando sempre le distanze, non è riuscito a concretizzare la rimonta. L’unico pareggio della prima è quello che ha visto protagoniste Ruoti e Tursi Rotondella. Un pari condizionato soprattutto dal caldo, le due squadre però hanno degli organici di tutto rispetto e che si potranno rifare già dal prossimo turno. Ventitré le reti realizzate e quasi equamente distribuite tra quelle realizzate dalle squadre di casa e quelle ospitate. Cinque invece le marcature multiple: doppiette per Grieco (Ferrandina), Vassalli (sporting Palazzo), Melchionda e De Luca (Sporting Lauria) e P. Di Cecca (Latronico).