Promozione, il commento

Promozione, la 4a giornata

Share this post

Non è più una novità che nel torneo di Promozione a regnare sovrano è l’equilibrio. E tale equilibrio ha portato ad un cambio al vertice della classifica, che è sempre più corta, prima guidata da Atletico Lauria ed Oraziana Venosa ed ora da un trio formato da Brienza, Paternicum e Lu Tito.
Si è arrivata a questa nuova situazione grazie ai risultati maturati dopo la quarta giornata dove è arrivata la prima sconfitta stagionale dell’Oraziana Venosa. Gli oraziani erano di scena al “Mancinelli” di Tito, un campo che si prospettava difficile alla vigilai di questa gara anche perché la compagine di pappalardo aveva sconfitto, nel turno precedente, il Brienza. Ad ogni modo i titesi hanno dimostrato di essere squadra di rango e con un gol per tempo, Spera e D’Andrea, si sono conquistati vittoria e vetta. Per i ragazzi di Pappalardo è stata la terza vittoria di fila.
Paradossalmente il Brienza deve oggi ringraziare i titesi, perché con la loro vittoria hanno consentito ai burgentini di tornare in vetta. La squadra di mister Gerardi è riuscita a piegare la resistenza dell’ottimo Possidente solo nella ripresa. Gara messa in discesa da Tolve ed in cassaforte da G. Leone.
Sul podio sale anche il Paternicum dopo aver inflitto una pesante sconfitta al Miglionico. Miglionico che fuori casa stenta un po’ visto che anche nella precedente uscita aveva subito una pesante sconfitta. Forse alla squadra di Paterino manca un po’ di carattere, ma di fatto il “Taddei” non è proprio un campo semplice. Il secondo successo consecutivo è griffato Petrocelli (doppietta), Falvella, Russo e Notarfrancesco, mentre ha reso meno amara la sconfitta Petragallo.
Rallenta la corsa l’Atletico Lauria, ma il punto conquistato a San Cataldo può essere considerato molto positivo. Difatti i locali recriminano un po’ per le occasioni sciupate. Il vantaggio lo firma Podano, mentre il pareggio è arrivato con una sfortunata autorete. Per la squadra di mister Sabato è sfumato il primo successo stagionale, ma i giocatori hanno dimostrato di potersela giocare con tutti e il “Zi Rocco” non sarà metà di conquiste.
Sale in zona play off il Castelluccio dopo aver inflitto all’Anzi la terza sconfitta consecutiva. Impieri, Lombardi, Catalano e D’Amico i giustizieri della compagine di mister Santagata.
E’ finalmente arrivata anche la prima vittoria stagionale sia per l’oppido che per la R.A.F. Vejanum. L’Oppido ha avuto ragione di una Santarcangiolese abbastanza combattiva e che ha risposto colpo su colpo agli altobradanici. Alla prima rete di Paolucci ha risposto Dora, poi Simeone ha azzerato il nuovo vantaggio di Gioiello. E’ salito poi in cattedra capitan Paolucci che alla fine si è portato a casa il pallone avendo realizzato una tripletta.
E con una tripletta di Cosimo Mele la R.A.F. Vejanum ha inflitto la prima sconfitta stagionale alla Virtus Bella. Per la squadra di mister Berterame una bella iniezione di fiducia.

Con le 25 reti messe a segno è stato stabilito il primo record stagionale delle marcature, il bottino stagionale sale a quota 71, si era comunque fatto meglio lo scorso anno quando di reti ne furono realizzate 84.
L’Atletico Lauria vanta sempre il miglior attacco (11), mentre la rete di Podano è la prima realizzata dal San Cataldo, un solo gol all’attivo anche per la Virtus Bella. La difesa meno battuta ora è quella del Castelluccio (1), il Bella in un colpo solo ha subito tre reti, mentre quella della R.A.F. Vejanum la più battuta (12).
Per quanto riguarda i marcatori, Petrocelli ha agganciato in vetta alla classifica il burgentino Costanzo (4), seguono ad una lunghezza D'Andrea, Favieri, G. Leone, C. Mele e Paolucci e questi ultimi due sono andati a segno con delle triplette, le prime della stagione.