Eccellenza, il commento

Eccellenza, la 7a giornata

Share this post

Il settimo turno non può essere archiviato perché all’appello manca una gara, cosa che accadrà domani pomeriggio quando, al “Valerio”, in campo scenderanno Melfi e Real Senise. Nel frattempo domenica si sono giocate le altre gare del turno e sostanzialmente i pronostici della vigilia sono stati rispettati.
Nel frattempo il Lavello, grazie al netto 4 a 0 rifilato al Moliterno al “Lorusso” di Venosa, si isolato in vetta alla classifica del massimo torneo regionale. Sugli scudi Gerardi, che apre le marcature con un eurogol, lo stesso raddoppia prima del riposo e nella parte finale della ripresa, Difrancesco e Monopoli arrotondano il punteggio rifilando un pesante KO al Moliterno. Per la squadra di Alberti, imbattuta alla pari del Melfi, è stato il terzo successo di fila.
Non tiene il passo della capolista il Real Tolve, caduto al “Corona” sotto i colpi della Vultur di mister Natale. Gara sui binari giusti incanalata da Salvia dopo una decina di minuti, Di Tolve e Marino nei minuti successivi mettono in cassaforte i tre punti. Nella ripresa si fanno vedere i giallo rossi, ma sono i legni (Claps e Malagnino) a negare la gioia del gol. Con questa vittoria la Vultur aggancia a quota 13 il Real Tolve, che sembra soffrire un po’ il mal di trasferta.
Sfatato, in campionato, il tabù del “Cupolo” da parte del Grumentum che dopo tre sconfitte interne ha trovato il primo successo stagionale davanti al pubblico amico. A cadere sotto i colpi di Scavone (tripletta per lui), Mastroberti e Falco, il Ferrandina. Ferrandina che sembra essersi un po’ smarrita dopo l’ottimo avvio di campionato. Gli aragonesi, che nelle prime cinque gare non avevano subito reti, nelle ultime due ne hanno subite addirittura otto. Per il tecnico dei rosso blu c’è però tutto il tempo per riprendersi, mentre per mister Volini questa potrebbe rappresentare la gara della svolta, anche perché Scavone sembra abbia ripreso confidenza con lo specchio della porta.
In coda altro passo falso della Murese, i biancorossi, dopo essere passati in vantaggio (Cardone) a Pisticci si sono fatti rimontare dal Real Metapontino (doppietta di Albano). Minuti di paura ad inizio ripresa quando Cati ha accusato un malore ed è stato necessario l’intervento dell’eliambulanza. Il calciatore, trasportato al nosocomio potentino, sembra stare meglio, anche se dovrà stare in osservazione. Con questa vittoria gli jonici agganciano in classifica il Montescaglioso, uscito indenne da Avigliano. Miraglia, alla mezz’ora della ripresa, ha azzerato il vantaggio siglato da Sansone a fine primo tempo. Ai granata resta un po’ l’amaro in bocca per non essere riusciti a conquistare la vittoria nonostante l’uomo in più per quindici minuti. Quarto risultato utile consecutivo per i locali, ter5zo per gli ospiti.
E’ finalmente arrivata la prima vittoria stagionale per il Latronico e in un colpo solo i termali hanno abbandonato l’ultimo posto in classifica scavalcando la Murese ed avvicinandosi al Ripacandida, battuto proprio dai termali. Il terzo stop di fila per i vulturini arriva con le reti di Supino e Ibra Diouf, mentre la rete che ha riaperto la gara (Romano) è arrivata quando la gara era già quasi terminata.
Dopo quasi un mese è tornato al successo il Pomarico che a Salandra ha battuto, ed in rimonta, il Policoro. Montano e Sozzo ribaltano l’iniziale vantaggio degli ospiti firmato da Tomaselli.
Mercoledì giornata di Coppa, si gioca a Montescaglioso, che ospita la Vultur, ed a Muro Lucano, con la Murese che ospita il Grumentum. Rinviate le altre due gare al 31 ottobre.
Con le 23 reti messe a segno, il bottino stagionale sale a quota 164. Resta tutto invariato in vetta alla classifica dei marcatori dell’Eccellenza, la guidano sempre Lavecchia e Saurino con 6 reti, mentre Scavone, con la sua prima tripletta stagionale, aggancia a quota 5 Claps ed Appella.
Dopo 432’ si è sbloccato l’attacco del Latronico. Terzo pareggio stagionale per ad uno per l’Avigliano. Sono 12 le gare terminate in parità fino ad oggi.