News

Coppa Italia Promozione: Giornata di verdetti

Share this post

Tra oggi pomeriggio e domani, si completerà il quadro delle qualificate per i quarti della Coppa Italia “M. Tartaglia” perché due gare sono state posticipate. Domenica però sono stati scritti i primi verdetti, e non tutti “scontati”.
Andando in ordine alfabetico, ma anche temporale perché la gara è iniziata alle 15:30, la prima squadra a staccare il pass per i quarti è stata la “matricola” Atletico Rapone che, grazie ad una rete del neo acquisto Podano, tra l’altro un ex dei sancataldesi, ha violato il “Zi Rocco e Gennaro” e, come detto, conquistato i quarti. E’ stata sostanzialmente una gara molto equilibrata, anche se i locali la reputano una sconfitta ingiusta, e lo zero a zero dell’andata conferma che le due squadre potranno essere protagoniste anche in campionato, perché le rose che i due tecnici hanno a disposizione sono abbastanza valide.
Forte del 4 a 0 dell’andata, l’Elettra Marconia ha affrontato forse con troppa leggerezza il Miglionico che si è subito portato in vantaggio con un rigore di Centonze. Lo stesso giocatore ospite fallisce quello che poteva dare il 2 a 0 e forse riaprire il discorso qualificazione, ma verso la fine della prima frazione di gioco Lamusta, sempre dal dischetto, riequilibra le sorti del match. Il riposo è rigenerante per i locali, anche se il gol della vittoria, firmato da Hyraj, arriva a metà tempo. L’Elettra, a parte il passaggio del turno, sembra essere anche una delle squadre che potrà lottare per la vittoria finale ed a breve potrebbe arrivare anche la firma di Mario Cirigliano, un giocatore che non necessità di particolari presentazioni.
Dal “Lorusso” di Bernalda, passiamo al Comunale di Oppido dove la formazione di mister Manniello si è aggiudicata anche il return match con il Moving On The Green di Banzi, ed è questa una sfida che potrebbe essere anche annoverata come derby, vista la vicinanza dei due centri. I locali si sono imposti con lo stesso risultato dell’andata e con Cilla andato nuovamente a segno. Nella gara di andata era stato lui ad aprire le danze, domenica è invece toccato a F. Manniello. Anche l’Oppido parte in prima fila in campionato.
L’Oraziana Venosa, di scena al “Corona”, conquista il pass battendo in rimonta lo Sporting Lavello, che si era portato in vantaggio con Zuccaro. La gioia dei locali, perché lo Sporting ospitava gli oraziani, è durata poco, e dopo il pareggio dell’ex Ludovico, è arrivata anche la rete del sorpasso (S. Minutiello). Nei minuti finali della gara gli ospiti arrotondano con A. Lotumolo e G. Lomuscio. Da segnalare che la squadra di mister Lomuscio ha giocato buona parte della gara in inferiorità numerica. I dauni lotteranno per preservare la categoria, e lo faranno puntando molto sulle giovani leve, mentre l’Oraziana Venosa potrebbe essere la squadra rivelazione della stagione.
In rimonta, e che rimonta, passa il turno anche la Santarcangiolese che, sotto di due reti (doppietta di Pierro), ribaltano il Montalbano con Sow e le doppiette di Cascini e Di Sanza. Per l’Atletico è stata una sconfitta forse troppo pesante, ma a Roccanova forse la Santarcangiolese ha saputo gestire meglio la gara. Un plauso all’under Cascini che si è reso protagonista di una bella rete. La formazione di mister Malaspina è un’altra squadra che potrebbe essere protagonista della stagione così come la Polisportiva Tito che ha conquistato la qualificazione dopo un pirotecnico 4 a 4 a Potenza sulla Viribus. La formazione di mister Romano, così come all’andata, non ha affatto sfigurato, da domenica però bisognerà a pensare al campionato. Per la cronaca Evangelista, Tolve (doppietta) e Iannelli a referto per la Viribus, mentre per i titesi doppiette di D’Andrea e Lo Tito.
Oggi è la volta del Paternicum, che deve difendere il 2 a 0 dell’andata sul campo amico contro i cugini della R.A.F. Vejanum, fischio di inizio alle 18, mentre domani, alle 15:00, torneranno in campo Avigliano e Marmo Platano che hanno disputato l’andata sabato scorso e la formazione di mister Santagata partirà forte del 2 a 0 conquistato al “Rigamonti” (Galasso e Troiano).

Sono state ventisei le reti messe a segno domenica sorsa, anche se il bottino è da riaggiornare.
Otto i calciatori in vetta alla classifica dei marcatori con due reti, Cilla e S. Minutiello gli unici andati a segno in entrambe le gare.
Ora la Coppa va in archivio per lasciare spazio al campionato, che si preannuncia molto interessante, forse ancor di più degli anni addietro.