Promozione, il commento

Promozione, la 3a giornata

Share this post

Il responso della terza giornata del campionato di Promozione è che si viaggia su un sostanziale equilibrio. Sono sei le squadre ancora imbattute, tre in vetta e tre a rimorchio del secondo posto occupato da due squadre che hanno subito una sconfitta, due invece le squadre che non hanno ancora mosso lo classifica. Per dirla in un altro modo, ci sono due blocchi di squadre racchiuse in tre punti, 10 da una parte e 6 dall’altra.
Il sostanziale equilibrio che regna, è dato anche dal numero di pareggi, otto in tutto, ma anche dal numero delle vittorie interne (8) che sono pari, nelle 24 gare fin qui disputate, a quelle conquistate dalle squadre in viaggio, in pratica si “viaggia” sul 33,33% per i tre segni.
Domenica scorsa il fattore campo ha premiato l’Atletico Montalbano, il San Cataldo, il Marmo Platano e La polisportiva Tito. Gli jonici, grazie alla doppietta di Maiellaro, hanno avuto la meglio sullo Sporting Lavello, che a sua volta ha collezionato il terzo stop di fila. I ragazzi di Lerose, grazie al mezzo passo falso compiuto dall’Elettra Marconia, si sono così ritrovati in vetta alla classifica condivisa con altre due squadre. Tra queste c’è il San Cataldo, che sul campo amico ha battuto la R.A.F. Vejanum con le reti di Santarsiero e la doppietta di Vaccaro. Il trio di vetta si chiude con l’Elettra Marconia, fermata sul campo amico dal Paternicum. Gli ospiti si erano portati in vantaggio con Petrocelli, ma poi nella ripresa sono stati raggiunti (Guarino). Cronache alla mano è stata una partita molto interessante e che conferma che le due squadre potranno essere protagoniste della stagione.
Alle spalle del trio di vetta ci sono il Marmo Platano e la Polisportiva Tito. I muresi al “Rigamonti” si sono imposti sul Miglionico con la doppietta di Antohi e le reti di G. Remollino e Rota, gli ospiti erano tornati in partita temporaneamente con Rainieri. I titesi invece al “Mancinelli” hanno battuto, con il più classico dei punteggi (Santopietro e D’Andrea) l’Avigliano.
Poi c’è stata la “sagra” dei pareggi. A reti bianche sono terminate Moving On The Green-Oppido e Oraziana Venosa-Viribus Potenza, mentre l’Atletico Rapone ha evitato la sconfitta interna con la Santarcangiolese grazie a V. Repole, i giallo rossi si erano portati in vantaggio con Cascini.

I numeri della giornata dicono che c’è stato un netto calo dal punto di vista delle reti realizzate, difatti ne sono state realizzate solo 16, è già record minimo, il bottino stagionale sale a quota 69, si era fatto leggermente meglio nella stagione 2016-17 (72).
D’Andrea (6), Vaccaro (5) e Maiellaro (4) sono gli unici giocatori andati sempre a segno in questo inizio di stagione.