Promozione, il commento

Promozione, la 1a giornata 2020-21

Share this post

POTENZA- La cadetteria lucana, dopo il primo turno di Coppa Italia, ha preso il via domenica scorsa così come il massimo torneo regionale. Quest’anno la novità riguarda le squadre partecipanti perché, rispetto alle passate edizioni, il numero delle iscritte è aumentato e ciò è stato determinato dagli eventi della scorsa edizione.
Difficile stabilire quante saranno le pretendenti al salto di categoria, perché sono diverse le compagini che sembrano essere ben attrezzate.
Si è giocato in un clima surreale, ma ce ne dobbiamo fare una ragione, perché il “nemico invisibile” è sempre in agguato, ma ad ogni modo le gare sono state intense e combattute.
Esordio positivo per l’Angelo Cristofaro, che con un perentorio 3 a 0 (Basilio, Grieco e Cilla) ha liquidato la pratica Miglionico. Gara andata in archivio già nella prima frazione di gioco.
Stesso risultato per la “matricola” Città dei Sassi che al XXI Settembre ha battuto la Santarcangiolese. Sugli scudi Dobrozi, autore di una tripletta.
Abbastanza combattute e tirate le altre gare. L’Atletico Montalbano ha piegato la resistenza del Moving On The Green nei minuti finali (Pierro), mentre i minuti di recupero sono stati fatali al Castrum Viggianello. Oraziana in vantaggio con G. Lomuscio e poi raggiunta dagli ospiti a fine primo tempo (Catalano). Quando il pari sembrava già scritto è arrivata la rete che ha consentito ai venosini di gioire (G. Lomuscio).
Non è mancato lo spettacolo, ma anche i gol, sia a Viggiano che a Tito. La formazione valligiana si è imposta per tre a due sul Tricarico. Salera per i locali e Armento (rigore) per gli ospiti prima, poi Vizzuso da una parte e Kebbeh dall’altra, hanno permesso alle due squadre di andare negli spogliatoi con il nulla di fatto. Nella ripresa è Pisano a siglare il gol vittoria per i locali.
Stesso risultato, ma a parti invertite, nella sfida di Tito, dove l’Avigliano nuovo corso ha messo a segno un bel colpaccio. Un tempo per parte dove però gli ospiti (rigore Marsico, Romano, Petraglia) nel primo tempo hanno realizzato le tre reti. La rincorsa dei locali è iniziata con Santopietro, poi Di nella ha ulteriormente accorciato le distanze, ma è mancato il guizzo finale per evitare la sconfitta.
Prima “Gioia” per il Peppino Campagna Bernalda, che con una rete di Gioia ha battuto l’Atletico Rapone.
Due le gare terminate in parità, a San Cataldo (V. Sabato) nulla di fatto tra i locali e l’Atella (Vodola), e al Rigamonti di Muro Lucano, dove il Marmo Platano è stato costretto a rincorrere il risultato. Viribus in vantaggio con Iannielli e pari bianco rosso del solito Anthoi.
Discreto il bottino della prima giornata, difatti di reti ne sono state messe a segno 25 di cui 8 dalle squadre ospitate.
Due le marcature multiple, Dobrozi a segno con una tripletta e G. Lomuscio con una doppietta.