Promozione, il commento

Promozione, la 1a giornata

Share this post

Sui campi della cadetteria lucana, domenica scorsa si è disputata la prima giornata del campionato che, quest’anno, vede ai nastri di partenza solo 15 squadre. Il CRB, dopo la defezione dell’ultimo momento del Moving On The Green, pur avendo riaperto i termini per i ripescaggi, non ha avuto riscontro positivo da parte di nessun’altra squadra di Prima Categoria. Logica conseguenza che ogni domenica ci sarà una squadra che effettuerà il turno di riposo, domenica è toccato alla Libertas Montescaglioso.
Dopo il fischio di inizio, fissato per le 15:30, il primo gol della stagione è arrivato da Tolve, dove, a fare gli onori di casa agli ospiti alla Polisportiva Tito, era l’Angelo Cristofaro. Fabio Cilla, al decimo minuto, ha portato in vantaggio gli altobradanici, Lo stesso si è ripetuto per altre due volte, realizzando anche il sesto ed ultimo gol, nel mezzo C. Provenzale (rigore), Falanga e Mecca. La squadra di mister Manniello, eliminata dalla Coppa Italia per mano dell’Atella, è senza dubbio una delle più accreditate per la vittoria finale alla pari del Città dei Sassi, di misura sulla Viribus, del Tricarico, corsaro a Miglionico, e del San Cataldo, che ha espugnato Santarcangelo. Occhio però anche all’Atletico Montalbano, ma anche al Viggiano, sconfitto all’esordio proprio dai montalbanesi.
Storicamente il torneo cadetto è un campionato “tosto” dove la battaglia resta aperta fino all’ultima giornata.
Tornando alle gare del primo turno, Lovecchio, nei minuti finali, ha regalato tre punti pesanti al Città Dei Sassi Matera che ha così anche conquistato il derby con la Viribus Potenza.
Con un gol per tempo, ed entrambe le reti messe a segno al minuto numero 13, l’Atletico Montalbano ha liquidato la pratica Viggiano, a firma di Cipriano (dal dischetto) e del promettente under Rosano.
Il San Cataldo ha invece costruito il successo nel primo tempo, difatti sia R. Vaccaro (rigore) che Martinelli, sono andati a referto nella prima frazione di gioco. La Santarcangiolese, forse ancora alla ricerca della forma migliore, non è riuscita nella seconda parte della gara a rimettersi in corsa.
Dopo un primo tempo abbastanza equilibrato, il Miglionico ha ceduto il passo al Tricarico Pozzo di Sicar nella ripresa. Il punteggio finale è parso troppo pesante per il Miglionico, che si è forse disunito dopo il gol del due a zero (36’). Dopo il rigore di Armento, è arrivata la rete di Kebbeh, Barchiesi e Daraio hanno arrotondato nei minuti finali.
Cosentino ha invece regalato la vittoria al Castrum Viggianello, corsaro sul campo del Peppino Campagna Bernalda.
Al “Rigamonti” di Muro Lucano è andata in scena la gara più spettacolare e ricca di gol e le due antagoniste, Marmo Platano ed Atella, saranno sicuramente le rivelazioni della stagione. Per i bianco rossi tripletta di De Martino, mentre per i giallo blu Rinaldi ha sempre tenuta aperta la contesa con una doppietta.

Il primo turno non ha fatto registrare pareggi e le vittorie sono state equamente distribuite tra le squadre ospitanti e quelle ospitate.
Sono state 21 le reti del primo turno, di cui 9 messe a segno dalle squadre ospitate.
Cilla e De Martino hanno festeggiato l’esordio con una tripletta, mentre l’unica doppietta della giornata porta la firma di Rinaldi.

Nella foto il Calcio San Cataldo (foto tratta dal profilo Facebook del San Cataldo)